free web hosting | free website | Business Hosting Services | Free Website Submission | shopping cart | php hosting

Sito ufficiale della Mailing List NapoliBella
Home   GuestBook   E-Mail   Pizziate   Incontri    Foto personali   Attualità ed Articoli
Foto di Napoli   Foto furastiere   Poesie    Rrobba ammiscata  
Ricette  Siti preferiti  

Articolo riguardante sulla presenza di Padre Pio sul Web.

 

Se qualcuno -molto ingiustamente- ha espresso qualche dubbio circa la reale “bilocazione” di Padre Pio, certamente non potrà’ commettere il medesimo errore circa la Sua “weblocazione”.

La presenza del Frate di Pietrelcina sul Web è capillare e trasversale come è giusto che sia per un personaggio che ha segnato gli ultimi anni nella Chiesa cattolica.
Mi sembra corretto partire dal sito ufficiale dei 'Frati Minori Cappuccini della Provincia Religiosa Sant'Angelo e Padre Pio [www.padrepio.it] contenente tutte le informazioni ed i link alle stituzioni ufficiali legate a Padre Pio [www.conventopadrepio.com] [www.cappuccinipietrelcina.com] [www.vocedipadrepio.com].

Cliccando il sito [www.teleradiopadrepio.it] offre la possibilità di comunicare online con i frati di vedere la televisione, e conoscere a descrizione di tutti i conventi dove Padre Pio ha dimorato. Particolare il fatto che il dominio è stato regalato alla congregazione da un devoto.

Per importanza e contatti, segnalo un sito prettamente americano (gusto e stile) [www.padrepio.com], creato dalla “Padre Pio Foundation of America” con tantissime informazioni e fotografie e la possibilità di ricevere per email la Novena che Padre Pio recitava ogni giorno.

[www.padrepio.net] [www.padrepio.org] sono altri siti americani specializzati negli scritti del Frate.

Questi siti sono stati creati da William M. Carrigan un 'witness', come lui stesso di definisce delle stimmate e dei miracoli di Padre Pio.

Carrigan era un soldato americano assegnato presso l'American Red Cross Field Office di Foggia ed ha visto con i suoi occhi guarigioni e stimmate del 'Capuchin Monk'. La diretta testimonianza e’ riportata al [www.padrepio.net/PioIntro.html].

Il sito [http://www.padre-pio.com] è molto analitico, e’ possibile “scaricare” una precisa biografia, compiere una visita virtuale al Santuario, alla chiesa antica e nuova. Interessante la sezione dei filmati ed immagini in 3D, e naturalmente immncabile il “gift-store”.

Simpatica la definizione di Padre Pio su [www.ncfpp.com], definito “The First Stigmatized Priest”; nella sezione “Prayers & Spiritual Direction” la possibilita’ di recitare ovviamente in inglese la “prayer to Obtain the Glorification of Padre Pio”.

Per una visione completa di tutto ciò che la rete offre sul Santo da Pietrelcina, visitate la raccolta di links [http://directory.google.com/Top/Society/Religion_and_Spirituality/Christianity/Denominations/Catholicism/Saints/P/Blessed_Padre_Pio/?tc=1] facendo bene attenzione a quanto scritto in un articolo inerente Padre Pio ed il diavolo, con il commento di un esorcista [http://www.petersnet.net/research/retrieve.cfm?recnum=1021].

 

//////////////

 

Per comprendere meglio questa forte presenza di Padre Pio sul Web, abbiamo posto alcuni quesiti a Francesco Di Candia, programmatore e “web-scout”.

 

D - Per numero di siti esistenti Padre Pio sembra avere un gran seguito anche tra gli internauti. Come giudica questo fenomeno?

R - E' normale che un personaggio che ha una forza comunicativa come Padre Pio abbia un seguito importante sulla Rete. Per sua stessa definizione la Rete non ha regole e su di essa 'funziona' solo ciò che veramente è interessante per gli internauti. Sul medium Internet 'vince' chi ha realmente da offrire qualcosa di nuovo e dirompente e Padre Pio offre la sua testimonianza in maniera nuova e dirompente.

D - A livello tecnico e comunicativo come giudica i siti "targati" Padre Pio?

R - I siti 'istituzionali' su Padre Pio, essendo creati e finanziati dalle istituzioni che gestiscono la figura di Padre Pio (Casa Sollievo della Sofferenza e Frati Cappuccini) sono ben fatti graficamente e le tecnologie utilizzate nella loro realizzazione risultano buone. Immediatamente e velocemente fruibili le informazioni in essi contenute. Gli altri siti, quelli 'fatti in casa' da fedeli illuminati dall'amore per la figura di Padre Pio e di ciò che ha fatto, pagano lo scotto di essere una testimonianza senza un effettivo valore informativo, ma sono proprio questi che rendono grande la sua figura ed il suo messaggio.

D - Ritiene che la Fede possa essere anche veicolata attraverso il Web?

R - L'uomo ha sempre cercato di creare mezzi per 'far girare' le proprie idee, giornali, TV e radio sono l'esempio più lampante. Le religioni hanno utilizzato questi media per raccogliere fedeli, per farli sentire ancora più parte delle loro comunità. Il Web è un mezzo che raggiunge i fedeli e non, in ogni angolo remoto della Terra, risultando completamente democratico. E' questa l'idea vincente che chi ha interesse affinché la Fede raggiunga tutti.

 

Di Giuseppe Dimiccoli.