free web hosting | free website | Business WebSite Hosting | Free Website Submission | shopping cart | php hosting

Sito ufficiale della Mailing List NapoliBella
Home   GuestBook   E-Mail   Pizziate   Incontri    Foto personali   Attualità ed Articoli
Foto di Napoli   Foto furastiere   Poesie    Rrobba ammiscata  
Ricette  Siti preferiti  

  

Fotografare qualcosa che vive non è operazione facile, ma fotografare qualcosa che vive nei ricordi e nei cuori di una Città, diventa una grande testimonianza di storia che perpetuamente si tramanda come un "testamento culturale".

Queste sono alcune considerazioni di partenza per comprendere un momento di "vita fotografica" allorquando Rudy ha fotografato Eraclio - gigante buono grato alla Basilica del Santo Sepolcro che lo protegge teneramente come fosse un bambinone-  rendendolo animato e vivo.

Abbiamo con grande gioia assistito ed immodestamente fornito un minimo aiuto a Rudy, uomo e amico sensibile di grande cultura fotografica.

Già in passato ci era accaduto di vivere queste emozioni con altri maestri della fotografia mondiale, ma l'esperienza di oggi ha il valore aggiunto di una "barlettanità verace" e della magicità del monumento da fotografare.

Con una macchina di altissime caratteristiche tecniche, dotata di un obiettivo super- grandangolare, Ruggiero Di Corato è riuscito ad ascoltare i segreti e ad esaltare ogni magnifico particolare del nostro Eraclio.

Osservare Rudy in piedi su una scala "artigianale" con un panno nero sulla testa, è stata una dimostrazione di non comune professionalità, tanto che, chiunque passasse in quel momento ha sentito il bisogno di fermarsi e guardare per capire cosa accadesse.

Il sole non era dei più favorevoli, e pazientemente abbiamo dovuto aspettare che arrivasse ed "indorassse" i luoghi sui quali era puntato l'obiettivo.

Certi che il sole splende per tutti.

"L'appostamento" è iniziato alle 8:37 ed è terminato alle 8:45, quando con grande educazione e signorilità Rudy - smontando tutta la attrezzatura - ha detto: "grazie a posto".

Siamo sicuri che oltre a noi si rivolgeva anche al sole e ad Eraclio.

Una noticina umana decisamente particolare è stata la domanda di una signora che vedendo Rudy sulla scala a ridosso del suo balcone ci ha chiesto: "ma sono venuti a rubare???"; in realtà ci chiediamo ancora cosa volesse intendesse, ma il tutto si è chiarito con un sorriso rassicurante.

La memoria di tutto questo "momento fotografico" è stata "scattata" dal figlio Giuseppe, che con la stessa maestria paterna, è riuscito a cogliere i momenti più veri ed intensi.