free web hosting | free website | Web Hosting | Free Website Submission | shopping cart | php hosting

Sito ufficiale della Mailing List NapoliBella
Home   GuestBook   E-Mail   Pizziate   Incontri    Foto personali   Attualità ed Articoli
Foto di Napoli   Foto furastiere   Poesie    Rrobba ammiscata  
Ricette  Siti preferiti  


Incontro a Pordenone 30 giugno 2001

Presenti: Le due belle Cristine, Sergio, Vittorio e ... Simba!

Dcp_0002b.jpg (88920 octets) Dcp_0009b.jpg (123708 octets) Dcp_0012b.jpg (68453 octets)
Dcp_0016b.jpg (85956 octets) Dcp_0017b.jpg (70758 octets) Dcp_0028.jpg (92792 octets)
Alla vostra salute.jpg (86594 octets) Cristina  Cristina.jpg (39399 octets) IL LAGO -panorama.jpg (84221 octets)
IL LAGO -particolare.jpg (49684 octets) Prima della partenza.jpg (74511 octets) Simba - O' rre lione.jpg (64716 octets)
Sotto le fresce frasche 2.jpg (66969 octets) Sotto le fresce frasche.jpg (70604 octets)

 

Vittorio Sergio

Oggi, dopo lunga e laboriosa trattativa, dovuta agli impegni professionali di entrambi i partecipanti (in realtà “o’ viaggio è troppo faticoso” :o)) ) finalmente l’amico Sergio e la sua dolce compagna Cristina ci sono venuti a trovare a Pordenone.

L’ultimo contatto è stato ieri sera in chat con Sergio. La promessa è stata “parto domani presto così stiamo insieme qualche ora in più”. Se se, Sergio non ha fatto in conti con la sua Jatta, la perfida Jatta non voleva restare a casa da sola e, dopo lunghe trattative, ha lasciato liberi di partire Sergio e Cristina dopo la solenne promessa di trovargli un gatto mammone per le prossime assenze da Faenza (almeno ha, la Jatta, qualcuno con cui passare il tempo mentre i padroncini sono a spasso).

Strappato il permesso, i nostri cari amici si sono subito messi in viaggio diretti verso la pianura Friulana. Le prime segnalazioni dei viaggiatori si sono avute alle ore 11.00 con una telefonata di Sergio in cui affermava (puveriello) che aveva appena superato la schifosissima barriera di Mestre (per chi la conosce sa di cosa parlo).

La seconda telefonata è arrivata quando i viaggiatori viaggianti sono usciti dallo svincolo di Pordenone. Ricordando il grande film “Totò Peppino e la Malafemmina” quando si incontrano a Piazza Duomo a Milano “Questa è la piazza tanto di qua deve passare” abbiamo deciso di incontrarci nella Piazza di Roveredo in Piano, infatti, guarda caso, proprio di la sono passato. Brevissimo saluto (avevo lasciato la macchina in divieto di sosta sigh :o(( ) e poi tutti in corteo (due macchine ;o)) verso casa mia.  

Il primo a fare le feste è stato il mio cagnolino Simba (lo si può vedere anche nella documentazione fotografica) e poi ci sono stati gli abbracci e baci ufficiali.

A questo punto abbiamo brindato con il famoso aperitivo “Creme di Cassis” gentilmente offerto dalla premiata ditta “BRUTO” di Tonino o’ dijonese tutti abbiamo apprezzato le qualità dell’aperitivo miscelato con un ottimo vinello frizzantino delle pianure friulane. A questo punto devo fare una domanda: Avete mai sentito una risposta in stereofonia? A me e Sergio è capitato!!!  Infatti all’inizio c’è stato un poco di confusione, quando io o Sergio chiamavamo Cristina!! Si sentiva la doppia risposta stereofonica e cioè un doppio si si da entrambe le Cristine :o)) ma, fortunatamente. la confusione è durata poco, dopo un poco di tempo l’imprinting ha preso il sopravvento ed ognuna, delle belle Cristine, rispondeva al proprio pater. Poi c’è stata una rilassante chiacchierata, al fresco dell’ombrellone posto nel mini giardino di casa mia, ma quando la fame ha cominciato a prendere il sopravvento sulle chiacchiere e lo stomaco cominciava a brontolare abbiamo iniziato il pranzo. Io mi limiterò a descrivere il menù per la sua bontà non sta a me giudicare (sapete sono di parte :o)) .  

 

Allora:

Antipasto : Gamberetti in salsa rosa ( ma sono stati mangiati dopo il primo, ci simme scurdati di tirarli fuori dal frigo), cipolline in agro-dolce e olive.

Primo:   Spaghetti con cozze, vongole e pomodorini piccoli

Secondo:   Seppie in umido imbottite (ricetta pugliese)

Contorno:  Parmigiana di melanzane (come la fanno in Puglia)

                  Insalatina di verdure

Vini:  Pinot grigio della pianura friulana Dolce:  A’ pastiera (mica puteva mancà :o)) )

Vodga ghiacciata (A’ Strega era furnuta)

Caffè  


Ieri è stata una giornata bellissima, siamo andati a trovare Vittorio e Cristina a Roveredo in Piano (PN).
Dopo circa 3 ore di macchina (c'era molto traffico in autostrada) siamo arrivati nella piazza del paese, dove Vittorio ci stava aspettando impazientemente (eravamo in ritardo come al solito).
Poi siamo arrivati nella sua bella casa, dove abbiamo conosciuto finalmente di persona anche sua moglie Cristina, che nel frattempo aveva preparato un gran bel di dio di cose squisite da mangiare...
Tra una chiacchiera e l'altra, Vittorio ha preparato un buonissimo aperitivo con la creme de Cassis regalatagli dal mitico Tonino Bruno in arte BRUTO.... Vista l'ora, si è deciso con votazione democratica (presiedeva l'udienza il mio stomaco protestante....) di accingerci a consumare il lauto pranzetto così amorevolmente e divinamente preparato.
Tra rulli di tamburi e suoni di tromba sono atterrati sulla tavola dei profumatissimi spaghetti ai frutti di mare coi pomodorini, a cui mancava solo la parola... Onestamente, anche se avessero potuto parlare, non gliene avrei dato il tempo, visto che dopo pochi minuti la pietanza (con relativo bis) era già sparita nella vastità dello stomaco del sottoscritto e, in misura decisamente minore, nelle pancine degli altri allegri commensali. Un fresco vinello bianco locale ha aiutato il processo di eliminazione dello spaghetto. Ce ne resta ora solo il nostalgico ricordo.....
Dopo questa prima "sofferenza" (ah... quanto ho sofferto....) mi si sono presentati davanti degli appetitosissimi calamari ripieni degni di una mensa reale (anzi, borbonica), i quali manco a dirlo hanno preso la stessa via degli spaghetti di poco prima. Una vera delizia per il palato, accompagnati da un fresco vinello bianco del luogo (produzione contadina doc). Il caldo era ormai all'apice, ma per confermare la verità che siamo nati per soffrire ecco arrivare nel piatto, come per magia, una bella porzione di parmiggiana di melenzane alla pugliese (ricetta speciale di Cristina). Inutile dire che mi sono sacrificato per la patria duosiciliana......
Dopo questo "spuntino" in allegria, Vittorio ha dato inizio alla proiezione del video dell'incontro di Lione. E' stato come essere lì con loro.... La cosa più bella è che abbiamo potuto conoscere un po' di più tutti i partecipanti, di cui abbiamo sentito anche la voce e le innumerevoli battute. Che banda di matti!! C'era Bodi che cantava, Teresa che fumava e lo sopportava..., Luigi che scherzava con tutti come al solito, Gianni che stranamente parlava del Napoli, Carmelina con il cellulare intasato dai messaggi di Scugnizzo, Emilia precisa precisa con la sua cartellina, Bruto e famiglia in moltiplicazione (ma spesso in solitaria...), la simpatia di MariaRose, Adina+Patrick e Celine, il pancione di Sophie, il bermudone ed il cranio rasato di Mariano (e che risate... Marià si gruoss...), la dolcezza di Cristina e l'occhio da grande fratello di Vittorio, al di qua della videocamera. Un'esperienza anche in video, per chi non c'è stato!!
Spero di non aver dimenticato nessuno dei lionesi.......
Dopo la proiezione, quando il caldo ha cominciato a dare un po' di tregua, Vittorio e Cristina ci hanno portati in un bellissimo posto, finalmente al fresco: il lago Barcis. Lì, tra il verde della vegetazione e e la pace di un pomeriggo fresco d'estate, abbiamo goduto a pieno della natura friulana e dell'incanto del paesaggio (è disponibile un reportage fotografico che sarà inviato a Luigi quanto prima).
Prima della partenza, un'occhiata veloce alla tana multimediale di Vittorio, il nido dell'aquila da cui partono tutti i giorni i suoi interventi in lista a da cui il Vittò nazionale ci tiene compagnia in chat la sera. Un vero rifugio per napoletanitamaniaci.........!
Questo è il mio breve resoconto della giornata, anche se alcune sensazioni non possiamo descriverle. Bisognava viverle. E' stato bellissimo conoscere meglio due persone eccezionali e due carissimi amici, ai quali siamo grati per averci regalato una giornata di armonia e di gioia di stare insieme. Speriamo di ricambiare l'ospitalità al più presto in Romagna, magari chiedendo i rinforzi ai Napoletan-Romagnoli lato mare (chi ha buone orecchie intenda......).
Grazie ancora e un saluto a Giuseppe e Adriano (e Simba)
Sergio e Cristina
Faenza

 

 

Dopo queste abbondanti e, spero, gradite libagioni siamo andati in salotto ad assistere alla prima (per Sergio e Cristina) del filmato fatto in occasione dell’incontro a Lyon. Ci sono stati grandi commenti di ilarità e divertimento su alcuni personaggi che hanno partecipato alla gita che, venivano da me descritti, a Sergio e Cristina, nei minimi particolari, non vi dico di come ci siamo divertiti!!!! Mariano come al solito hai fatto colpo e Sergio ha detto che sì troppo forte e sì.troppo chec***.Dopo siamo andati a fare un bella passeggiata al lago di Barcis situato in montagna.
In questo bel luogo di montagna abbiamo finalmente posto una tregua alla calura della giornata (erano circa 10° in meno rispetto alla pianura). Nella documentazione fotografica, spedita al sito di Luigi, potete constatare la bellezza dei posti e la nostra soddisfazione di godere il fresco di un tardo pomeriggio in montagna.
Ma, purtroppo, il tempo è carogna e tiranno, verso le ore 19.00 siamo dovuti tornare a casa perché Sergio e Cristina dovevano tornare a Faenza. Molto gentilmente, Sergio, ha contraccambiato l’invito, invitandoci, me e a Cristina, a Faenza. Abbiamo ringraziato ed accettato volentieri (mi sa che l’autostrada Pordenone-Faenza e viceversa subirà, nei prossimi mesi, un incremento dei viaggiatori ;o)).
Saluti, abbracci e, con la promessa di rivederci al più presto, hanno posto fine a questa splendida, ma troppo breve, e divertentissima giornata.
Ciao Sergio e Cristina siamo stati veramente molto felici di avervi conosciuto.
A presto.
  
VITTORIO E CRISTINA
Roveredo in Piano, 30 giugno 2001