free web hosting | free website | Business Web Hosting | Free Website Submission | shopping cart | php hosting

Sito ufficiale della Mailing List NapoliBella
Home   GuestBook   E-Mail   Pizziate   Incontri    Foto personali   Attualità ed Articoli
Foto di Napoli   Foto furastiere   Poesie    Rrobba ammiscata  
Ricette  Siti preferiti  


La Pastiera di Cristina

Ingredienti per la base: 

gr. 500 di farina                                                     
gr. 200 di zucchero
gr. 150 di burro
3 uova
un pizzico di sale
una bustina di vanillina
la buccia grattugiata di un limone

 Ripieno:

gr. 800 grano
gr. 900 di ricotta
gr. 700 di zucchero
12 uova (sbattere i tuorli con lo zucchero e gli albumi a neve)
un pizzico di cannella
frutta candita
aroma fior d’arancio
la buccia grattugiata di 2 limoni e di 2 arance

 Procedimento:

Preparare la pasta:

impastare sulla spianatoia la farina con lo zucchero, il burro, le uova e un pizzico di sale, la bustina di vanillina e la buccia grattugiata di limone. Lavorare la pasta quel tanto che basta a renderla ben omogenea, quindi farla riposare per circa mezz’ora.

 Il grano prima di aggiungerlo al ripieno: farlo scaldare sul fuoco con un bicchiere di latte, due cucchiai di zucchero, un pizzico di cannella, limone grattugiato, un cucchiaino di burro. Girare per 10 minuti fino ad ottenere una crema. Far raffreddare e quindi aggiungerlo al ripieno di ricotta.

Riunire nella terrina dove sono stati sbattuti i tuorli con lo zucchero:il grano, la ricotta passata al setaccio, la scorza di limoni e arance grattugiate, la cannella, fior d’arancio, i canditi ed infine gli albumi a neve.

 Stendere la pasta dello spessore di pochi millimetri, ricavarne un disco più grande del diametro della teglia e foderate con questo la stessa teglia unta di burro e farina e quindi versare il ripieno. Stendere di nuovo la pasta avanzata e ricavarne delle strisce; disporle a forma di grata sulla superficie del ripieno e cuocere la pastiera in forno caldo. Ritirarla quando la pasta è ben dorata, lasciarla raffreddare, sformarla su un piatto di servizio, cospargerla di zucchero vanigliato e servire.

(Per una giusta cottura sono necessari circa 90 minuti o forse più, dipende dall’impiego del forno)

 Tanto lavoro…ma che delizia gustarla!

Cristina

 

Commento di Vittorio: Non ci sono parole, gli amici che hanno mangiata questo stupendo dolce sanno cosa dico.