free web hosting | free hosting | Web Hosting | Free Website Submission | shopping cart | php hosting

Sito ufficiale della Mailing List NapoliBella
Home   GuestBook   E-Mail   Pizziate   Incontri    Foto personali   Attualità ed Articoli
Foto di Napoli   Foto furastiere   Poesie    Rrobba ammiscata  
Ricette  Siti preferiti  


Resoconto Sanfelice Mario

Scusate se queste poche righe sono in italiano, spero in una traduzione nella nostra lingua di Don Luigi, sta fatica a’ po fa, dopo che mi ha coinvolto in un’impresa che sa di favola:una serata in onore dei Maestri Fierro, Maringola e dell’autore d’O’ Sole mio, egregiamente rappresentata dalla nipotina (dolce eufemismo per una persona di si fatta presenza, esuberante sotto tutti i punti di vista). Grande affluenza d’iscritti alla lista. Tra cui io, guardone redento (non per niente Luigi sulla lista è Don Luigi, lo nomino prelato). Don Luigi mi telefona mi dice "O’ scé (lui mi chiama amichevolmente così, complice una mia barzelletta di secoli addietro) " me a’ fa na cortesia, solo tu ma può fa"

Con piacere contattatai il Maestro Maringola il quale con la sua voce inimitabile, flebile e volitiva mi chiese cosa avrebbe dovuto fare.

Lo rassicurai, " niente", era solo la sua presenza che ci avrebbe gratificato. Per il Maestro Fierro, avevo una lettera di Don Luigi (il quale diciamo, periodicamente –na mezz’ora sì ed una no-, si informava dell’andamento dei preparativi.

Il 18 aprile ’01 la favola di una pizziata indimenticabile diventa realtà. Luigi ed io, preleviamo il Maestro Maringola da casa sua. Il tassista che ci trasporta al ristorante rimane affascinato e contento di tale presenza, guadagna in un sol colpo: corsa, un pizzico di storia culturale napoletana, risate e autografo.

La serata inizia con un pensiero floreale per la Sig.ra Mazzucchi (la nipotina già menzionata), continua con un’ottima pizza (parere personale ma penso condiviso), riprese televisive internazionali, presente nazionali dei partecipanti, allegria tutta Napoletana.

Il finale è tutto da ricordare, in pochi attimi l’incontro tra Fierro e Maringola, scambio di battute e di ricordi allegria ed emozioni, che colpiscono direttamente i loro ed i nostri cuori Napoletani. Con la nostra M. L. abbiamo il piacere, ed ora anche l’investitura dai due grandi che la storia l’ hanno fatta, di continuare a perpetrare quella cultura e quei ricordi di una Napoli che si evolve, ma che ha radici ineguagliabili con figli degni dell’immortalità.

Sanmario